Taglio brillante

Diamante taglio tondo brillante

diamante taglio tondo

Il più famoso e diffuso dei tagli, detto comunemente taglio brillante, è quello spigiona il massimo brillio e sviluppa la grandezza ottimale per una data caratura. Nel corso dei secoli il taglio tondo ha subìto profondi mutamenti nella sfaccettatura e nelle proporzioni tra corona superiore e padiglione inferiore fino ad arrivare ai primi del novecento quando Marcel Tolkowsky, gemmologo e matematico proveniente da una famiglia di tagliatori ebrei, teorizzò e praticò per primo il taglio moderno a 58 faccette (attualmente 57).

Questo particolare numero e posizionamento delle faccette è quello che consente alla pietra di sprigionare il maggior brillio ed è tutt’oggi considerato come il migliore dei tagli possibili per un diamante tondo.Al giorno d’oggi avanzatissimi scanner 3D suggeriscono al tagliatore la migliore strategia per ottenere il taglio ideale, prevedendo addirittura il peso a fine lavorazione.

Il taglio brillante moderno ha 57 faccette ciascuna delle quali posizionata e tagliata accuratamente per conferire la massima brillantezza alla pietra.

Il taglio a brillante è l’unico in cui la qualità del taglio viene valutata nei certificati con un giudizio che può essere excellent, very good, good, fair, poor il che dimostra come le proporzioni di un diamante tondo siano state ormai da tempo classificate in uno standard che è universalmente riconosciuto e che è quello che consente la massima brillantezza e lucentezza per una data pietra.

La forma tonda a brillante è ideale per qualsiasi tipo di gioiello, da solitari importanti di alta caratura fino a diamanti di piccole dimensioni, anche sotto al punto di carato usati nei pavé, senza dimenticare trilogy, riviere e punti luce.

Nell’acquistare un diamante molti valutano anche l’aspetto tenuta di valore e commerciabilità e proprio per questo, spesso, la scelta di un taglio tondo prevale sulle altre possibilità poiché essendo la forma di gran lunga più diffusa, è anche quella più facile da rivendere.