Hai un diamante da vendere?

Valutazione diamanti usatiVendere un diamante alla giusta quotazione non è facile né immediato. Rivolgersi al classico compro oro, improvvisatosi per l'occasione anche compro diamanti non è la scelta ottimale poichè per valutare un diamante occorre un'adeguata esperienza tecnica ed un'approfondita conoscenza del mercato, due elementi non così comuni. 18Carati valuta ed eventualmente acquista diamanti di qualsiasi tipo e taglio a partire da 0.70-0.80ct (diametro alla cintura >= 5.7mm circa) e talvolta anche carature inferiori se la pietra è bella. Per ricavare empiricamente la caratura partendo dal diametro consulta la nostra tabella diametro/caratura per un diamante taglio brillante

La nostra presenza nelle più importanti borse internazionali ci permette di entrare in contatto con mercati in ogni parte del mondo e quindi di formulare un'adeguata proposta d'acquisto per diamanti di tutte le qualità inclusi colori bassi e taglio antico che in Italia hanno scarso mercato così come per carature molto importanti.

Non è necessario che il diamante sia già certificato per poterlo quotare, anzi, in certi casi certificare un diamante che non abbia buone caratteristiche significa letteralmente buttare via soldi poichè la certificazione non farebbe altro che mettere nero su bianco la scarsa qualità del taglio, piuttosto che del colore o della purezza. Non ha molto senso infatti certificare brillanti in cui il colore o la purezza (o entrambi) abbiano valori molto bassi, come per esempio colore L o M (diamante tendente al giallo paglierino) o con inclusioni molto importanti e visibili ad occhio nudo (gradazioni P1, P2, P3). In tal caso è preferibile risparmiare i soldi della certificazione, che non è proprio a buon prezzo e non servirebbe a nulla, soprattutto se non redatta da istituti di primaria importanza.

In questi casi saremo noi a periziare gratuitamente il diamante usando gli stessi criteri che usano GIA/IGI direttamente sotto gli occhi del proprietario ed in pochi minuti. Possiamo farlo sia a Milano (solo su appuntamento) che naturalmente in sede ad Arezzo. Per il momento non abbiamo una sede operativa a Roma, ma ci troviamo a due ore di auto o una di treno dalla Capitale. In caso di accordo il pagamento è immediato.

Importante: Molti spesso ci chiedono di conoscere il valore di un diamante per email o via chat solo in base alla caratura ed a colore/purezza indicati in certificati sconosciuti oppure addirittura presunti.

Il fatto è che non sarebbe serio nè professionale valutare un diamante senza prima averlo esaminato quando non esiste una certificazione IGI Anversa, GIA o HRD rilasciata negli ultimi 10-12 anni. Questo perchè anche un solo grado di differenza sulle caratteristiche più importanti determina una variazione di valore significativa, soprattutto in diamanti di una certa caratura.

Perchè parliamo degli ultimi 10/12 anni? Perchè anche istituti primari come quelli citati hanno nel corso del tempo modificato i criteri con cui vengono valutati i diamanti. In soldoni, non è per nulla scontato che un diamante certificato di purezza IF negli anni '80 prenderebbe lo stesso grado se portato a certificare oggi presso lo stesso laboratorio.

Prendiamo per esempio tutti quei diamanti IGI certificati a partire dalla fine degli anni '70 in cui il diamante è sigillato nel blister che racchiude un microfilm dove sono descritte le caratteristiche della pietra. Ebbene, è rischioso prendere per buoni quei valori senza procedere ad una verifica poichè nel corso del tempo i criteri si sono modificati e sono in genere più severi di una volta.

Nel valutare un diamante usato, adottiamo gli stessi criteri dei più prestigiosi laboratori internazionali dando importanza al colore, alla purezza, ma anche e soprattutto alla qualità di esecuzione del taglio che è un elemento primario di valutazione. Non di rado ci viene chiesto di valutare diamanti abbastanza datati il cui taglio non è stato eseguito secondo canoni moderni e che sarebbe quindi quasi impossibile reimmettere nel mercato così come sono perchè attualmente il pubblico è molto attento ed esigente e tende ad evitare diamanti con taglio non ottimale (giudizio = good, fair o poor).

In questi casi è opportuno prendere in considerazione di ritagliare il diamante per portarlo a taglio almeno Very Good o preferibilmente Excellent se la perdita di peso non è eccessiva. La ritagliatura non è un'operazione banale e comporta, oltre al costo, anche un certo grado di rischio di rottura o scheggiatura del diamante ed è quindi una lavorazione da eseguire solo dopo aver valutato attentamente costi e benefici con l'ausilio di uno scanner per diamanti. Il ritaglio (re-polish in Inglese) comporta naturalmente anche una pertita di peso che può arrivare anche fino al 30-35% della caratura originale facendo quasi sempre cambiare la fascia di peso del diamante. Tuttavia è preferibile avere un diamante da 1 carato triple excellent che, per esempio, uno da 1.30ct tagliato male, sarà poi cura del tagliatore fare in modo che il peso finale non scenda sotto il carato.

Per tutti questi motivi non amiamo fare valutazioni senza prima aver visto dal vivo una pietra e sempre per questi motivi è improprio e fuorviante confrontare un diamante tagliato 40 o 50 anni fa con uno di quelli in vendita nel sito che sono quasi sempre tagliati di recente ed in modo perfetto (cut = excellent, very good).

Come riconoscere un buon taglio in un diamante? Il discorso sarebbe troppo lungo e molto tecnico per essere affrontato in questa sede, limitiamoci ad elencare alcuni elementi facilmente riconoscibili che caratterizzano una pietra non tagliata bene:

- Apice non appuntito o scheggiato (la punta di un diamante)

- Faccetta piatta superiore (tavola) troppo larga o troppo stretta rispetto al totale della superficie

- Cintura (il raccordo tra parte sopra e parte sotto del diamante) troppo spessa, troppo sottile o irregolare

- Diamante largo e schiacciato oppure stretto ed alto (difetto evidente di proporzioni)

- Un ultimo elemento indiretto è l'età del diamante nel senso che è abbastanza probabile che un diamante prodotto prima degli anni '60/'70 non abbia un taglio eseguito secondo i canoni attualmente in uso.

Contattaci senza impegno usando il modulo sottostante per chiedere informazioni o inviare la copia di un certificato. Ricorda che valutiamo diamanti solo in prospettiva di una eventuale offerta d'acquisto

 

Informazioni di contatto

  • Carica al massimo 3 files (Ctrl+c) pdf, jpg, png, txt. max 5 MB ciascuno.
  • Seleziona la casella di controllo qui sotto per convalidare te stesso.

* Campi obbligatori